Rimedi: Come combattere il cattivo odore dei piedi

 

Il cattivo odore dei piedi può essere causato dalla presenza di funghi, dall’utilizzo di scarpe inappropriate, da un’eccessiva sudorazione, da situazioni di ansia e stress, da disturbi metabolici o ormonali o da una cattiva alimentazione.

Vi presentiamo alcuni rimedi naturali economici e facili da preparare, oltre ad alcuni consigli generali per contrastare il cattivo odore dei piedi agendo direttamente sulla causa che lo origina.
Vi raccomandiamo di consultare sempre un medico o un dermatologo oltre ad utilizzare questi rimedi naturali, specialmente se soffrite di cattivo odore dei piedi cronico. Dovete tenere in considerazione che anche alcuni medicinali e alimenti possono causare sudorazione e cattivo odore, ma in questo caso dovrebbero essere puntuali e scomparire non appena smettete di assumerli.

Maschera di argilla per i piedi

Le maschere di argilla utilizzate per rendere più bella la pelle o per alleviare i dolori causati da infiammazioni possono essere utilizzate anche per eliminare il cattivo odore dei piedi. Potete usare l’argilla verde o l’argilla rossa; mescolatela con dell’acqua tiepida fino ad ottenere un impasto appiccicoso e spalmatela sui piedi. Lasciate agire la maschera per almeno venti minuti. Quindi sciacquate i piedi con acqua tiepida. Dato che l’argilla tende a seccare un po’ la pelle, potete idratarla con dell’olio di mandorle o con della crema idratante.
Potete applicare questa maschera per i piedi una o due volte a settimana e potete alternarla con i rimedi sotto riportati.

Oli essenziali

Gli oli essenziali sono una risorsa terapeutica molto piacevole per evitare il cattivo odore dei piedi. Dovete solo unire alcune gocce di olio essenziale a un olio vegetale che fungerà da base (olio d’oliva, di sesamo, di mandorle, di semi di girasole, ecc.) o con la crema idratante che usate normalmente.
L’olio essenziale dell’albero del tè è il migliore per eliminare possibili funghi o batteri che contribuiscono al cattivo odore. Potete unirlo a dell’olio essenziale di limone, astringente, purificante e dal buon aroma. Potete usare anche l’olio essenziale di lavanda, pulitore e rilassante.

Camminare scalzi

Camminare a piedi scalzi nella natura, come sulla sabbia e nell’acqua della spiaggia, sull’erba fresca, sulla terra umida o nel fiume è il modo migliore per far sì che i piedi sudino ed espellano le tossine, si tonifichino e migliori la circolazione di tutto l’organismo.
Vi consigliamo di farlo per almeno mezz’ora, magari sul far del giorno o della sera, pulendo e coprendo poi i piedi adeguatamente.
Se lo farete ogni giorno, noterete degli ottimi risultati non solo nei piedi, ma anche nella vostra condizione di salute in generale.

Pediluvio

I pediluvi con acqua calda sono un antico rimedio molto facile da preparare. All’acqua potete aggiungere del bicarbonato di sodio, che aiuta a togliere acidità dalla zona della pianta del piede, a eliminare le tossine e ad alcalinizzare il sangue, oppure il sale marino grosso, che ha effetti rilassanti e aiuta anche a sgonfiare i piedi.
Sciogliete due cucchiai di bicarbonato o di sale nell’acqua, più calda che potete sopportare, e immergetevi i piedi per almeno mezz’ora. Se notate che l’acqua si fredda, potete aggiungere dell’acqua calda.
Potete fare questi pediluvi ogni giorno prima di andare a dormire oppure alternarli con gli altri rimedi.

Zolfo o acido borico nelle scarpe

Durante la giornata potete prevenire il cattivo odore mettendo un po’ di acido borico o di zolfo in polvere nelle scarpe per evitare la sudorazione eccessiva e la comparsa di funghi. Mettetene solo un pizzico dentro le scarpe controllando che non venga a contatto con bambini o animali domestici, e poi lavatevi bene le mani.

Consigli generali

Vi diamo ora alcuni consigli generali che aiutano a prevenire il cattivo odore dei piedi:

  • Usate delle scarpe che traspirino bene, soprattutto d’estate e quando fate attività fisica.
  • Usate calzini di tessuti naturali, come il cotone, ed evitate i tessuti sintetici.
  • Bevete acqua tra i pasti, almeno sei bicchieri al giorno.
  • Seguite una dieta bilanciata, ricca di alimenti crudi (frutta, insalate, succhi naturali, germogli, ecc.).
  • Aerate bene le scarpe dopo l’utilizzo e non usate lo stesso paio per più giorni di seguito.

 

Fonte Qui


Commenta Con Facebook

Lascia un commento

*