Dopo aver letto questo articolo non metterai più la carta igienica sul water e non userai più i nuovi asciugamani elettrici

 

I bagni pubblici possono diventare disgustosi molto velocemente. Ci siamo passati tutti: si ha bisogno di andare al bagno, ma una volta aperta la porta ci si presenta una scena tremenda. E ci si ritrova a fare gli equilibristi, chissà infatti chi ci ha preceduto! Cosa altro si può fare in questi casi?

La risposta sembra ovvia: prendere della carta igienica e posizionarla lungo tutto il sedile del WC per creare una barriera tra corpo e germi. Sempre meglio non entrare in contatto con niente che sia appartenuto a chi è passato in bagno prima di noi, vero?

 

A dire la verità, questa non è la mossa migliore per affrontare la situazione. Per dirla proprio tutta, andrebbe evitato, dal momento che le tavolette dei WC sono disegnate appositamente per servire allo scopo. Per lungo tempo, la gente ha pensato che i sedili dei WC fossero coperti di germi e sporcizia e che vi si potesse contrarre di tutto. Ma, data la loro forma e la superficie liscia, le tavolette prevengono l’accumulo di batteri. E, d’altra parte, i germi non possono moltiplicarsi  sulla pelle nuda. Per cui, il contatto con la tavoletta non è per niente pericoloso. Per la carta igienica, invece, la storia è molto diversa.

 

carta-water

 

È risaputo che (quasi) nessuno abbassa il coperchio del water dopo aver usato il bagno. Tutti i germi, quindi, rimangono nell’ambiente, finendo anche sulla carta igienica. Al contrario della tavoletta, la carta igienica è un luogo ideale per l’accumulo di batteri: vi si annidano germi che possono finire su mani, viso e quindi passare su tutto il corpo.

 

La stessa cosa vale per i rubinetti e gli asciugamani elettrici. La gente usa il rubinetto subito dopo essere andata in bagno, rendendolo un magnete per i germi. La stessa cosa vale per gli asciugamani elettrici, uno studio ha dimostrato che queste macchine diffondono i batteri.

 

asciugatore-elettrico

 

Gli asciugamani elettrici propagano aria nella stanza, disperdendo microbi e particelle virali. Dopo aver lavato le mani, ci sono sempre dei germi residui che, anziché essere rimossi dall’apparecchio, vengono diffusi. In generale, più forte sarà il getto, più consistente sarà il problema dei germi. La miglior alternativa sono gli asciugamani di carta. Grazie ai quali si elimina un numero più consistente di batteri.

 

Da oggi in avanti, immagino, guarderete con molto più sospetto la carta igienica. E, la prossima volta che vi ritroverete in un bagno pubblico, ricordatevi che non coprire il sedile è sempre meglio. È dura da accettare, ma a volte la nostra immaginazione si scatena ben oltre i rischi reali, come in questo caso.


1cond


Fonte(QUI)

Commenta Con Facebook

Related Topics

Precedente Ecco come curare a casa l’unghia incarnita. Nessun bisogno di interventi chirurgici. Successivo La gomma blu serve a cancellare la penna? Vi sbagliate di grosso!

Lascia un commento

*