PayPal: Come Funziona e come aprire un conto per ricevere pagamenti

 

Come aprire un conto con PayPal

Partiamo dal principio, ovvero da come aprire un conto online con PayPal. L’iter è molto semplice, in quanto occorre solo avere una mail e non bisogna versare assolutamente nulla: PayPal, infatti, è del tutto gratuito per gli acquirenti.

Ecco come procedere passo passo:

  • recatevi sul sito PayPal.com
  • cliccate su “Registrati”
  • scegliete il paese e la lingua di interesse
  • a questo punto, ci sarà una scelta da compiere, in quanto sono disponibili due opzioni: “PayPal per te” e “PayPal per il tuo business”. Il primo conto è dedicato ai privati, il secondo alle aziende. A seconda, dunque, del vostro profilo, scegliete una delle due opzioni
  • inserite la mail che intendete associare al conto
  • inserite una password di almeno 8 caratteri
  • inserite i vostri dati personali
  • create il conto

A questo punto, il vostro conto PayPal è attivo, ma prima di ricevere e/o inviare una transazione, doverete confermare la mail associata.

È molto importante ricordare che, a differenza di tutti gli altri conti bancari e postali, su PayPal non si ha un numero identificativo del conto. Sarà invece la mail associata il vostro identificativo, e sarà quindi tale mail a dover essere comunicata all’acquirente per ricevere un pagamento.

Inoltre, PayPal permette di inviare pagamenti a 193 diversi paesi e territori, sempre via mail.

Come inviare e ricevere pagamenti con PayPal

Per inviare e ricevere pagamenti su PayPal non c’è molta differenza rispetto alle procedure previste per altri tipi di conto.

Per ricevere pagamenti, infatti, basterà fornire la mail associata al conto al mittente.

Per inviare pagamenti, invece, questo è l’iter da seguire:

  • entrate nel vostro conto PayPal digitando la password
  • cliccate su “Invia denaro”
  • immettete l’indirizzo mail del destinatario
  • specificate l’importo del pagamento (attenzione ai decimali)
  • specificate il tipo di pagamento da inviare
  • prima di avallare il pagamento, controllate che tutti i dati siano esatti
  • scrivete un messaggio per il destinatario (tale passaggio è facoltativo)
  • cliccate su “Invia denaro”.

È importante ricordare che il pagamento non potrà essere fatto se il destinatario non ha un conto PayPal. Inoltre, i pagamenti da saldo PayPal o da carta di credito/prepagata, verranno accreditati immediatamente sul conto del destinatario.

Annullare un pagamento con PayPal: si può?

PayPal consente di annullare un pagamento solo in specifici casi; stesso discorso per i rimborsi.

Per quanto concerne l’annullamento di un pagamento può essere effettuato solo se:

  1. non sia stato già riscosso
  2. se l’invio è stato inoltrato ad un indirizzo mail non registrato su PayPal
  3. se l’invio è stato inoltrato ad un indirizzo mail contente un errore di ortografia

Per annullare il pagamento, procedete così:

  • cliccate dal vostro conto su “Cronologia”
  • scegliete il pagamento da annullare
  • cliccate su “Annulla” nella colonna “Azione”
  • cliccate su “Annulla pagamento”

Se invece si vuole effettuare il rimborso di un pagamento ricevuto, si può procedere fino a 60 giorni dalla ricezione del danaro semplicemente cliccando su link associato alla transazione “Rimborsa”.

Quanto costa PayPal?

Veniamo, infine ai costi di PayPal. Abbiamo detto che l’apertura del conto per gli acquirenti è gratuita, mentre sono previsti dei costi sia per l’invio che per la ricezione dei pagamenti. Prima di tutto, occorre dire PayPal differenzia fra “Pagamenti commerciali”, quindi relativi agli acquisti, e “Pagamenti personali”, ovvero quelli effettuati/ricevuti da familiari ed amici.

Vediamo il dettaglio.

Inviare pagamenti con PayPal: quanto costa?

I pagamenti di tipo commerciale sono gratuiti, mentre quelli personali vanno considerati nel seguente modo:

  • gratuiti se pagati da saldo PayPal o da conto bancario
  • tariffa di 3,4% + € 0,35 se finanziati da carta di credito e/o prepagata. In tal caso, si può decidere se pagare questo costo oppure addebitarlo al destinatario

Ricevere pagamenti con PayPal: quanto costa?

Pagamenti personali:

  • gratuiti se il mittente paga con saldo PayPal o con conto bancario
  • tariffa di 3,4% + € 0,35 se il mittente paga con carta di credito e/o prepagata. In tal caso, il mittente può decidere se pagare questo costo oppure addebitarlo al destinatario

La ricezione dei pagamenti commerciali prevede sempre una tariffa di 3,4% + € 0,35 dedotta in automatico da ciascun pagamento ricevuto. Nel caso in cui si riceva più di 2.500 euro al mese, si può chiedere una tariffa “agevolata”.


 

Commenta Con Facebook

Precedente sorprendenti invenzioni fatte in casa Successivo Contratti luce e gas, Attenti alle telefonate trappola

Lascia un commento

*