Denuncia il killer perché non è riuscito a uccidere la vittima

 

TOKYO – Sono finiti entrambi in manette, una donna giapponese di 32 anni, innamorata di un uomo sposato, e il killer incapace, da lei assoldato per eliminare l”ingombrante” moglie dell’amante. Lo hanno reso noto fonti di polizia citate oggi dal quotidiano ‘Yomiuri’.

Stando alle fonti, la donna, di Tokyo, aveva contattato lo scorso novembre su un apposito sito web un detective privato pronto a ogni lavoro ‘sporco’ e gli aveva commissionato l’omicidio pagandogli in anticipo un milione di yen (7.450 euro circa). Il detective aveva assicurato la committente che sarebbe stato un delitto perfetto: la ‘vittima’ viaggiava in motocicletta e sarebbe stato sufficiente pedinarla fino a un tunnel e lì ucciderla spruzzandola con un agente biologico.

Ma il killer non ha colpito e la spasmodica attesa della donna è stata così vana: alla fine ha denunciato alla polizia il suo detective come colpevole di negligenza e incapacità . E’ stata arrestata per incitamento all’assassinio. Fine analoga per il killer mancato. Le fonti di polizia hanno accertato che la moglie non ha mai avuto alcun problema. Non è dato sapere cosa sia accaduto al marito.


http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/esteri/donnagiap/donnagiap/donnagiap.html


 

Commenta Con Facebook

Precedente Vuole essere seppellito in una bottiglia gigante di Jack Daniels Successivo Polizia scambia attori per veri crimiali e li uccide - fatti reali-

Lascia un commento

*