Caldogno: “Fuori casa per colpa dei profughi”

 

Caldogno: “Fuori casa per colpa dei profughi”
„Domenica mattina i rappresentanti di PrimaNoi si sono recati a Cresole di Caldogno nella palazzina all’interno della quale nelle scorse settimane sono stati alloggiati altri richiedenti asilo che si aggiungono ai 40 circa già presenti in paese. “Abbiamo proseguito nella raccolta di firme iniziata a luglio per chiedere al sindaco di promuovere un’assemblea pubblica affinché spieghi ai cittadini lo stato delle cose sulla presenza dei sedicenti profughi presenti in paese che aumentano di settimana in settimana”.

Assieme ai moduli delle firme, PrimaNoi ha portato la propria solidarietà ai coniugi Toffano che a causa della presenza dei richiedenti asilo alloggiati nell’appartamento sotto al loro, hanno deciso di auto sfrattarsi. “E’ uno scandalo -ha riferito Anna Santagiuliana di PrimaNoi Caldogno- non è accettabile che una famiglia di anziani che abita in un appartamento di proprietà sia costretta ad andarsene in affitto per vivere in tranquillità”. Per il portavoce del comitato Alex Cioni è “un fatto grave che va segnalato con forza perché siamo alla sovrana ingiustizia che non può passare sotto silenzio, tra l’altro sappiamo per certo che è un problema il cui disagio riguarda molte altre famiglie nel vicentino ma queste tacciono per paura”.

I rappresentanti del comitato sostengono che le cooperative e la prefettura piazzano i migranti dove capitano e senza criterio, costringendo gli abitanti a vivere forzatamente con ragazzi africani che in molti casi non conoscono il significato di quello che comunemente viene chiamata convivenza civile. “E’ urgente il ripristino del diritto sacrosanto di queste persone di poter vivere a casa propria in tranquillità e senza quell’angoscia in cui si trova attualmente” -ha precisato Cioni.“


Fonte qui:http://www.vicenzatoday.it/politica/caldogno-fuori-casa-per-colpa-dei-profughi.html
Commenta Con Facebook

Precedente Notizie Di Tendenza_Estensione delle pensioni, il presidente INPS: "è un errore" Successivo ECCO IL SEGRETO CHE SI NASCONDE DIETRO LE EXTENSION

Lascia un commento

*