5 Metodi alternativi per Lavare i capelli senza shampoo

 


La maggior parte di noi quando lava i capelli segue una serie di gesti standard: si bagna il cuoi capelluto, si insapona, si strofina ed infine si risciacqua per poi passare il balsamo o una maschera. Di recente, però, anche nel campo dello shampoo sono nate una serie di tendenze “alternative” a cui nessuno di noi avrebbe mai pensato prima. La prima volta che si sperimentano possono sembrare strane ma, a lungo andare, i risultati saranno evidenti. Ecco quali sono le tecniche nuove per fare lo shampoo.

1. Acqua, bicarbonato, aceto di mele – Si tratta di una vera e propria moda, conosciuta anche come “Movimento no-poo” che si propone di non utilizzare alcun tipo di prodotto chimico nel lavaggio dei capelli. Questi infatti rovinano la qualità del sebo e del cuoio capelluto. Si possono utilizzare l’acqua, il bicarbonato di sodio oppure l’aceto di mele al posto del balsamo: in poche settimane questi prodotti naturali sono capaci di rendere i capelli lucidi e setosi.

2. Cowash – Tra i metodi alternativi per lavare i capelli senza shampoo, sta spopolando il cowash, acronimo di “conditioner only wash”. Il metodo prevede l’utilizzo del balsamo al posto dello shampoo ed è l’ideale per coloro che hanno i capelli fini e grassi oppure che vogliono fare uno shampoo il più rapidamente possibile.

3. Risciacquo all’olio – Le ragazze che desiderano dei ricci più morbidi e definiti possono utilizzare dell’olio di argan, di oliva, di ricino, di jojoba o di qualsiasi altro tipo per fare dei risciacqui ogni volta che si vuole. Basta distribuire il prodotto su tutto il cuoio capelluto e risciacquare. Non si usa lo shampoo ed i risultati sono incredibili.

4. Shikakai – Si tratta di una pratica della tradizione asiatica che sta diventando nota negli ultimi tempi anche nel nostro paese. Lo Shikakai è una polvere oleosa con cui le donne indiane praticavano dei massaggi. Se passato insieme all’acqua nei capelli riesce a donargli lucentezza e morbidezza. Contiene alti livelli di saponine, cioè degli agenti schiumogeni naturali.

5. Robot Fingers – Si tratta di un vero e proprio sogno per tutte le donne che vivono il momento dello shampoo con stress e frustrazione. Peccato solo che per il momento questo particolare robot sia disponibile solo negli ospedali e nelle case di cura più avanzate.


di: http://donna.fanpage.it/lavare-i-capelli-senza-shampoo-le-5-tecniche-piu-strane-ed-efficaci/

 

Commenta Con Facebook

Precedente Brignano - Ecco Cosa fare se trovate un ladro in casa, per legge!!! Successivo Perché si dice "ciao"? Il saluto più usato al mondo.

Lascia un commento

*