Come rimuovere i cattivi odori dai vestiti con i rimedi naturali

 


              


I vestiti che utilizziamo ogni giorno tendono ad accumulare facilmente i cattivi odori quando si trovano a contatto con degli aromi forti. Capita spesso di ritrovarsi la puzza di fumo, sudore o di umidità addosso e di non riuscire ad eliminarla anche dopo diversi lavaggi. Per farlo, però, basta ricorrere ad una serie di rimedi naturali, che li renderanno i capi profumatissimi. Come prima cosa, è necessario tenere l lavatrice pulita, così da evitare che i suoi cattivi odori si trasferiscano sugli indumenti. E’ importante poi ricorrere all’acqua calda solo per la rimozione degli odori forti. Nel caso in cui i capi maleodoranti non possono essere lavati immediatamente, come ad esempio gli abiti utilizzati in palestra, questi possono essere cosparsi con una generosa quantità di bicarbonato di sodio per poi essere lavati normalmente appena possibile.


Come rimuovere l’odore di umido dagli abiti
A volte, quando i vestiti rimangono per troppo tempo all’interno dell’armadio oppure nella lavatrice, cominciano ad emanare un cattivo odore a causa dell’azione delle spore della muffa. Per rimuoverlo, è semplicissimo. Basta aggiungere un quarto di tazza di aceto bianco durante l’ultimo risciacquo in lavatrice ed in un batter d’occhio la puzza andrà via. In alternativa, può essere usato anche bicarbonato o borace, anche se funzioneranno solo se i cattivi odori non saranno eccessivamente forti. In caso contrario, oltre ad utilizzare l’acqua calda, si possono mescolare insieme bicarbonato e aceto. E’ importante poi lasciarli ad asciugare all’aria aperta: il sole elimina infatti le spore rimanenti e rinfresca gli indumenti.


Come eliminare l’odore di sudore dai vestiti

Un’altra delle cose che infesta i vestiti di cattivo odore è il sudore. Questo non solo crea quelle antiestetiche macchie gialle sotto le ascelle, che possono essere rimosse con dei rimedi naturali, ma rende il lavaggio già difficile del normale. Eliminare la puzza non è semplice poiché tende a rimanere impregnata agli abiti. Il segreto è però ricorrere a dell’acqua calda e mezza tazza di sale. Immergendo il capo nella soluzione e tendendolo a mollo per una notte prima di lavarlo, si raggiungono risultati ottimali. Se il cattivo odore persiste anche dopo lavaggio, bisogna ricorrere ad un’altra soluzione, mischiando un bicchierino di detersivo per piatti, 800 ml di alcool e 50 ml di aceto bianco. Il composto deve essere spruzzato sugli indumenti e lasciato in posa per almeno 20 minuti prima di un ulteriore lavaggio. Nel caso in cui il capo da trattare è una giacca o un cappotto che non possono essere lavati tutti i giorni, è possibile ricorrere al bicarbonato. Prima di riporre l’abito nell’armadio, è necessario lasciarli ad asciugare all’aria aperta e tamponare l’alone con un panno imbevuto di acqua e bicarbonato


Come togliere l’odore di fumo dagli indumenti
L’odore di fumo è uno di quelli più fastidiosi, soprattutto per i non fumatori, che rimane spetto attaccato ai vestiti. Basta stare per qualche ora a contatto con persone che fumano per ritrovarsi gli abiti maleodoranti. Solitamente, basta lavare tutto in lavatrice con acqua calda, detersivo e bicarbonato o aceto per avere dei risultati ottimali. Queste due sostanze hanno particolari proprietà chimiche che assorbono gli odori, tanto che spesso vengono messe anche all’interno delle ceneriere. Se però il capo non può essere lavato con frequenza, l’ideale è lasciarlo all’aria aperta per qualche giorno e poi riporlo nell’armadio accanto ad un sacchetto di lavanda. In questo modo non si spenderà nulla e si avranno dei risultati ottimali. Anche il sapone di Marsiglia è perfetto per eliminare i cattivi odori. Basta aggiungerne un paio di scaglie nel cestello della lavatrice per avere dei capi profumatissimi.


Come rimuovere gli odori organici dagli abiti
Per quanto riguarda gli odori organici, come quelli da urina o da vomito, è necessario utilizzare un detergente antibatterico da mescolare a dell’acqua. Bisogna poi lasciare il tessuto inumidito a riposo per almeno 15 minuti e poi procedere con il solito lavaggio. Dopo averli passati in lavatrice ed averli fatti asciugare, saranno come nuovi.

Come profumare i vestiti dopo il lavaggio
Per far sì che gli indumenti continuino ad odorare anche dopo il lavaggio, è necessario prendere una serie di precauzioni. Preparare un potpourri di foglie e fiori secchi, magari a base di lavanda, menta o rosmarino, è l’ideale per deodorare il proprio armadio. Si possono aggiungere anche del succo di limone o arancia, delle gocce di olio essenziale e un pizzico di sale. Questi prodotti naturali non macchiano i vestiti e profumano a lungo.

Di:http://donna.fanpage.it/


1cond


                 

Commenta Con Facebook

Related Topics

Lascia un commento

*