L’alitosi, cause e rimedi naturali

 


 Quali sono le cause dell’alitosi?

Ve ne sono di diverse. Nel 90% dei casi il motivo del cattivo odore dell’alito risiede proprio nella bocca, a causa dei residui di cibo che ristagnano fra i denti e nel cavo orale.

L’alito pesante può essere dovuto ai batteri che si ritrovano fra gli spazi interdentali, ad ascessi, dentiere non ben pulite.

In questo caso il modo migliore per combattere l’alitosi è quello di mantenere un’ottima igiene orale, di lavarsi i denti accuratamente dopo ogni pasto, e utilizzare se possibile un collutorio. Per limitare l’alito cattivo si deve anche pulire bene la lingua. Molte persone non sanno che anche la lingua può diventare un ricettacolo di batteri e quindi stimolare la formazione dell’alito pesante: questo, unito a tartaro, placca e ascessi, crea veramente un alito cattivo che potrebbe essere evitato con una corretta pulizia del cavo orale.

Innanzitutto bisogna spazzolare regolarmente la lingua, per ridurre la flora batterica. Per pulire la lingua si può usare lo spazzolino, o ancora meglio il raschietto linguale, che è concepito appositamente per favorire una migliore pulizia della zona e per eliminare la patina di batteri che si forma.

L’alitosi però può avere in alcuni casi anche una radice diversa, non nella bocca, bensì in malattie respiratore (come tonsillite e bronchite), in malattia come diabete e disfunzioni dei reni, o nelle malattie digestive.

Anche l’alimentazione può creare dei problemi di alito cattivo, ad esempio il consumo persistente di aglio, cipolla, e anche il fumo, ecc. Alcuni cibi invece peggiorano l’alitosi, come il caffè, i latticini, lo zucchero, che stimola la proliferazione dei batteri.

Che rimedi ci sono per l’alitosi?

L’alito pesante non è certo imbattibile. Bisognerebbe però cercare di capire, eventualmente con l’ausilio di un dottore, quali sono le cause all’origine dell’alito cattivo, perché è su esse che bisogna intervenire. In ogni caso, per limitare almeno il disagio dell’alito pesante, ecco qualche rimedio naturale per l’alitosi.

L’olio essenziale di tea tree è un rimedio per l’alito cattivo molto efficiente. Bastano poche gocce sullo spazzolino, assieme al dentifricio, per ottenere un alito più fresco e purificato.

Molte persone cercano di sedare l’alitosi con rimedi come i chiodi di garofano, che possono essere masticati al bisogno. Con i chiodi di garofano si può anche fare un rimedio come l’infuso, da usare freddo quando se ne abbia il bisogno.

Dato che il problema dell’alitosi è spesso e volentieri una questione di cattiva digestione, un aiuto arriva dalle erbe digestive, come basilico, timo, origano, che aiutano a combattere la cattiva digestione.

Fra i rimedi per l’alitosi ricordiamo poi il decotto alla menta piperita, che si fa mescolando un cucchiaio di menta piperita nella tazza d’acqua, versando in un pentolino, portando ad ebollizione e quindi assumendo dopo i pasti.

Secondo alcune ricerche, poi, una cura contro l’alito cattivo sarebbe data dal tè verde e dal tè nero, che sembra fermino i batteri in bocca che sono responsabili dell’alito pesante.


Di: http://comefare.com/lalitosi-cause-rimedi/



 

Commenta Con Facebook

Lascia un commento

*