Guida Tutorial:Come preparare shampoo fatto in casa naturale al miele,aceto e bicarbonato,aloe vera e camomilla.

 

Tutti i prodotti di igiene personale che usiamo oggigiorno contengono delle sostanze chimiche e sono sintetici, quindi non del tutto salutari per il nostro corpo, per i nostri capelli e per le nostre unghie. Molte di queste passano attraverso i pori e possono arrivare anche al flusso sanguigno. Se state cercando delle alternative naturali agli shampoo industriali, ecco l’articolo che fa per voi.

Vi spieghiamo come preparare degli shampoo fatti in casa, a base di prodotti naturali grazie ai quali potrete sfoggiare bellissimi capelli.

Shampoo naturale di aceto e bicarbonato

I cosiddetti “shampoo ecologici” sono preparati con ingredienti vegetali e naturali e vengono aromatizzati con oli essenziali, ma possono essere un po’ costosi. La soluzione è quindi recuperare le ricette che si usavano un tempo per avere capelli puliti e sani tutti i giorni. Ad esempio, potete lavare il cuoio capelluto e la fibra capillare con aceto di mele e bicarbonato in pochi minuti e con ottimi risultati. Potete aggiungere anche degli oli essenziali per attenuare l’odore forte dell’aceto. Ogni tipo di olio ha il suo scopo: l’olio dell’albero del tè è utile per la forfora, quello di rosmarino per la caduta dei capelli e quello di lavanda per rilassare il cuoio capelluto.

Mescolate un cucchiaio di bicarbonato con una tazza di acqua tiepida fino a che non si sciolga bene. Versate in una bottiglietta di plastica (come quella di uno shampoo ormai finito). Se avete i capelli grassi, aggiungete ancora un po’ di bicarbonato. A parte mescolate un bicchiere di aceto di mele con una tazza di acqua e riempite un altro flacone; questo sarà il balsamo. Se avete i capelli secchi, aggiungete ancora un po’ di aceto.

Per l’applicazione, dovete bagnare i capelli e versare il primo composto massaggiando delicatamente, sciacquando poi bene con acqua tiepida. I capelli potrebbero sembrarvi un po’ “ruvidi”, ma non vi preoccupate perché l’azione del balsamo all’aceto di mele riequilibrerà il pH. Applicatelo nello stesso modo e sciacquate.

Tenete presente che i primi giorni i vostri capelli hanno bisogno di adattarsi a questo nuovo trattamento e sviluppare uno strato di protezione naturale. Forse per qualche settimana noterete più grasso o più forfora, ma abbiate pazienza perché presto la salute dei vostri capelli tornerà migliore di prima.

 

Shampoo fatto in casa all’aloe vera

L’aloe vera è una pianta grassa dalle proprietà addolcenti per la pelle, motivo per cui si usa come base per uno shampoo naturale. Avete bisogno di quattro ingredienti: glicerina (5 ml), aloe vera in gel (un cucchiaio), sapone liquido (60 ml) e olio vegetale (1 ml). Potete comprarli in negozi di prodotti naturali. L’aloe potete anche prenderla direttamente dalla pianta con un cucchiaio. Per farlo tagliate una delle foglie e poi separatela in due parti in modo longitudinale.

shampoo3

Se volete, potete aggiungere alcune gocce di oli essenziali per donare a questo shampoo un ricco aroma e per trattare alcuni problemi specifici come la perdita di capelli, la forfora o la secchezza del cuoio capelluto.

Mescolate tutti gli ingredienti e filtrateli in un recipiente, girando con un cucchiaio o nel frullatore. In seguito, potete aggiungere l’olio essenziale che preferite. Otterrete un preparato di circa 120 ml. Versatelo in un flacone di plastica o di vetro, utilizzando un imbuto per rendere il passaggio più semplice. L’importante è che abbiate un buon tappo per chiuderlo. Conservatelo e utilizzatelo ogni volta che lavate i capelli. Potete usarlo anche tutti i giorni, ricordando sempre che per un cuoio capelluto più sano è preferibile lavarsi i capelli ogni due/tre giorni. Prima di usare lo shampoo all’aloe vera, agitate un po’ la bottiglietta perché con il passare delle settimane gli ingredienti tendono a sedimentarsi.

 

Shampoo fatto in casa alla camomilla

Probabilmente in passato avete già usato la camomilla per schiarirvi i capelli. Gli ingredienti di cui avete bisogno per questa fantastica ricetta sono:1 litro di sodio lauriletere solfato, 1 tazza di acqua naturizzata, 20 grammi di camomilla (o 4 bustine da tè), ¼ di cucchiaino di olio d’oliva, ¼ di cucchiaino di alcol cetilico, un recipiente di vetro con una capienza di 2,5 litri, un imbuto e una bottiglia di plastica con una capienza di 1 litro.

shampoo4

Scaldate l’acqua in una pentola e quando inizia a bollire preparate l’infuso di camomilla, coprendo e lasciando riposare cinque minuti a fuoco spento. Aggiungete quindi l’alcol cetilico e l’olio. Mettete la fiamma al minimo finché il primo non si sciolga completamente. Versate nel recipiente di vetro parte del solfato di sodio e poi aggiungete il composto ottenuto in precedenza. Agitate il tutto per ottenere un composto omogeneo. Aggiungete un’ultima parte di solfato e poi versate il tutto nella bottiglia di plastica con l’aiuto dell’imbuto.

Questo shampoo fatto in casa alla camomilla ha una durata di sei mesi e vi consigliamo di conservarlo in un luogo fresco. Spenderete un 25% in meno rispetto all’acquisto dello shampoo in negozio e allo stesso tempo utilizzerete ingredienti meno tossici di quelli presenti nei prodotti commerciali.

 

Shampoo fatto in casa al miele

Per questo shampoo fatto in casa avete bisogno di sapone liquido, miele puro di api e acqua. Unite mezza tazza di sapone con mezza tazza di acqua e una tazza di miele in una bottiglia con tappo a vite. Agitate leggermente per far mescolare bene gli ingredienti e poi lavatevi i capelli normalmente, lasciando agire il prodotto per circa dieci minuti. Quindi sciacquateli.

shampoo6

Un’alternativa è mescolare ¼ di tazza di miele, 2 cucchiai di acqua, 2 cucchiai di sapone liquido, 1 uovo grande, 1 cucchiaio di hamamelis, 1 cucchiaino di acqua di rose e 1 cucchiaio di germe di grano. Versate il tutto in un flacone con tappo e applicatelo come se fosse un shampoo normale.

Immagini per gentile concessione di Kim, Jun Seita, Pete


1cond

Fonte Qui

Commenta Con Facebook

Lascia un commento

*